Carlo Duina, nasce il 5 Settembre 1979 a Brescia. Si avvicina al mondo dell’arte da autodidatta con una spiccata sensibilità e un, innato, talento creativo, aiutato, in seguito, dagli studi Accademici, tra Brescia e Macerata. Si lancia subito nel groviglio del reale mondo artistico contemporaneo, grazie alla realizzazione di alcuni progetti visivi. Nel 2010 tiene la sua prima esposizione personale, “Evolutamente”, un vero e proprio trampolino verso un futuro in netta crescita. La sua caratteristica predominante risiede nella tecnica adoperata. Duina si discosta molto dal comune modo di fare arte. Si è reso partecipe di un nuovo mutamento, nel mondo dell’espressività artistica concettuale, con una grande emotività, forte e coinvolgente, nella combinazione, appunto, di differenti tecniche di realizzazione. Lo studio accademico gli ha concesso un grande dinamismo nell’utilizzo dei vari strumenti: dall’olio su tela, all’utilizzo della carta, come materiale prediletto, ai gessi colorati, al collage e alla china. Si tratta di un’arte concettuale di grande effetto; concede la possibilità di soffermarsi su alcuni dettagli, valorizzarli e poi ammirarne l’insieme, dando un’intima e personale spiegazione a ciò che stiamo osservando. La sua arte concettuale, però, ha qualcosa in più rispetto ai normali canoni di connotazione della stessa, per Duina le sue opere devono avere dell’attrazione estetica e non solamente, appunto, concettuale. L’utilizzo di colori molto tenui, mai rafforzati né rafforzativi, mette il fruitore nella condizione di doversi sforzare per entrare nella tela e carpirne il significato. L’utilizzo delle parole può servire a dare una linea guida specifica allo scioglimento del quesito. L’emozione suscitata è la soluzione data, da ognuno di noi, sulla base della nostra cognizione e della nostra più intima introspettiva sensibilità. I contemporanei non sono sempre semplici ma, se ben inseriti nel nostro contesto attuale, possono diventare grande fonte di ispirazione, oltre ad essere uno specchio concreto di un mondo che avanza, seppur ancorato a un passato che resterà solo nei meandri dei nostri ricordi.

wp-1525009522245..jpg
Portami lontano a naufragare – Carlo Duina

Le sue parole ci spiegheranno molto meglio questo processo creativo dall’animo delicato:

  1. Da dove nasce il tuo stile e come hai deciso di svilupparlo?

Uno stile, per quanto possa avere una sua definizione esclusiva, credo sia in continua mutazione. Per quel che mi riguarda, lo sviluppo è avvenuto, e continua ad avvenire, grazie ad una mia grande predilezione verso la carta. Un materiale che adoro e che trovo abbia una connessione molto profonda con le parole.

  1. Chi sono i tuoi maestri e le tue fonti di ispirazione e cosa prendi da ognuno di loro nella costruzione di ogni opera?

I maestri e le ispirazioni sono infiniti, a livello tecnico, compositivo, cromatico, a partire dagli affreschi pompeiani, fino ai contemporanei.

  1. In generale cosa pensi degli artisti di oggi e dell’arte contemporanea fine a sé stessa? 

Non faccio grandi distinzione tra artisti del passato e contemporanei, è cambiata la tecnica, il rapporto con la natura, il motivo per cui si è portati all’esecuzione di un’opera d’arte. Ma, sono convinto di una cosa: il motivo che spinge a fare arte è sempre uguale; l’uomo è cambiato, pur restando sempre simile a sé stesso, con lo stesso desiderio di trasmettere emozione attraverso una visione personale. Questo è lo spirito con cui nascono gli artisti.

  1. Se dovessi scegliere un artista a cui vorresti essere paragonato chi sceglieresti?

Mi piacciono tantissimi artisti, ma non vorrei essere paragonato a nessuno in particolare. 

  1. Da dove si sviluppa il tuo processo cognitivo legato al tuo concetto artistico e alla nascita delle tue opere?

I miei lavori nascono dalla quotidianità, dall’esigenza di fermare, di analizzare, di assaporare, appieno, un momento di vita.

6. Come hai deciso di percorrere questa strada? 

Ho deciso di fare, nella vita, tutto ciò che mi fa stare in pace, ciò che mi rende felice, ciò che mi permette di sentirmi realizzato. Credo che tutto questo sia possibile solo seguendo i consigli dell’istinto.

7. Da dove prendi le tue idee? 

Dai giorni che scorrono, dalle esperienze, dall’osservazione del mondo che mi circonda. Tutto può regalarci una visione particolare, tutto può essere fonte di ispirazione.

wp-1525009477010..jpg
Arrivi dal cielo – Carlo Duina

Per spiegare cosa vedo nei miei lavori, da cosa nascono certe emozioni, come costruisco la mia visione sentimentale dell’arte, vorrei proporvi un mio passo poetico.Vorrei far arrivare ai vostri cuori la sensibilità con cui mi avvicino alle mie opere, al processo cognitivo e alla produzione finale. Tutto questo mi permette di trovare un equilibrio tra il sogno e la realtà, tra la leggerezza e la sacralità, illuminando un percorso senza fine:

“Vorrei il silenzio, un silenzio caldo,

un silenzio che parla.

Vorrei si toccasse la profondità,

che sia nei sogni o nella realtà;

dura, cruda, ma con un velo di leggerezza,

con il dubbio della magia e la sacralità della religione.

Vorrei opere illuminanti,

concepite da giorni di pensieri,

con il solo scopo, di dare una delle risposte.

Vorrei guardando un’opera,

si capisse l’enorme sforzo,

precedente a quel momento perfetto di centratura,

che ha portato alla sua realizzazione.

Perché ogni opera è un momento di centratura,

è una metafora scritta di ciò che accade intorno .

E’ una forma di meditazione, che deve raggiungere il culmine,

fino alla scoperta di una composizione armonica, equilibrata,

che si muova in punta di piedi, attenta a non svegliare chi dorme.

Ogni opera, credo porti con sé delle energie,

e tutto quanto raccolto durante il percorso fatto per realizzarla.

Il resto è un mistero che si muove.”

Arianna Forni

 

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...